MAGIS
rete delle missioni sostenute dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+
Jharkhand

India. Una scuola per i ragazzi tribali

Destinatario
Nel Jharkhand vivono 32 gruppi tribali ognuno dei quali ha una propria identità e particolari usi e costumi. Negli anni però non solo sono stati emarginati, ma hanno visto progressivamente minacciata la loro identità. Nei secoli, infatti, molti gruppi hanno sviluppato un rapporto simbiotico con l’ambiente. Quest’ultimo però è sempre più minacciato dall’agricoltura intensiva e dalla silvicoltura commerciale che stanno distruggendo le foreste dalle quali i tribali traggono appunto il loro sostentamento. Così sono costretti a emigrare cercando lavoro in altri distretti o riversandosi nelle periferie delle città. Una volta emigrati, i tribali si sentono respinti e non accettati.
L’analfabetismo, che tocca circa il 60% della popolazione tribale, rappresenta un’altra minaccia alla loro identità. Il tasso di abbandono scolastico è molto alto e i pochi che completano il ciclo scolastico hanno una formazione non adeguata. Infatti il livello formativo offerto dalle scuole statali risulta essere troppo basso.

Obiettivo
I gesuiti hanno creato una scuola media per aiutare i popoli tribali a Simdega, uno dei distretti dello Stato Jharkhand, in India. Si tratta di una scuola mista che accoglie 925 studenti: 70% sono tribali, gli altri provengono da famiglie povere hindu e musulmane. Con questo istituto la Compagnia di Gesù vuole dare un contributo alla crescita sociale di una delle fasce più emarginate della popolazione indiana.
Attraverso la scuola Santa Maria di Simtoli, i gesuiti cercano di offrire una formazione di qualità che permetta ai giovani di avere la possibilità di accedere a occupazioni più qualificate e meglio retribuite. E di fuggire in questo modo all’emarginazione.

Progetto
Il Magis crede in questa iniziativa e ha deciso di sostenerla finanziando la costruzione di cinque nuove aule (con l’obiettivo di accogliere ogni anno 150 studenti in più); una sala computer; spazi comuni a disposizione degli insegnanti per la programmazione didattica.

Come contribuire
A questo progetto sono stati destinati i fondi del Legato Carta. Sottolineando in questo modo l’importanza di un lascito per sostenere un’iniziativa che porterà sviluppo in un’area emarginata. Il Magis ha poi voluto inserire il progetto tra i suoi #progettokmzero. Per accompagnare la formazione integrale di un giovane tribale occorrono 204 euro all’anno. Quindi anche tu puoi sostenere il progetto. Vuoi sapere come? Clicca qui.

Informazioni

Come contribuire

Donazione online

Tramite Paypal, con tre click:

1 – clicca sul pulsante “Donazione”
2 – scegli l’importo
3 – specifica il progetto/causale che vuoi sostenere

1 – click on the button «Donation»
2 – choose the amount
3 – enter the project or the cause

Conto corrente bancario

Banca Prossima per le Imprese Sociale e Comunità Piazza della Libertà, 13 – 00192 Roma / Iban: IT25 D033 5901 6001 0000 0130 785

Banca Popolare di Bergamo Via Manzoni 12, 21013 Gallarate (Va)/ Iban: IT23 W054 2850 2400 0000 0027 366

intestati a Magis-Movimento e Azione Gesuiti Italiani per lo Sviluppo Via degli Astalli 16, 00186 Roma

Conto corrente postale 909010

intestato a MAGIS
Movimento e Azione Gesuiti Italiani per lo Sviluppo
Via degli Astalli, 16 – 00186 Roma

sostegno a distanza

Il Magis rivoluziona il concetto di sostegno a distanza

Italia

21 Ago 2017

Il Magis crede nel sostegno a distanza. Ma in questi ultimi anni ha cambiato il modo di concepire questo importantissimo strumento di solidarietà.

Originariamente l’adozione a distanza era un contributo economico periodico con la quale alcune associazioni provvedevano alla sussistenza, alla frequenza scolastica, all’assistenza sanitaria o allo sviluppo economico di un bambino o di una bambina. Si veniva così a creare un rapporto un po’ distante che non coinvolgeva direttamente il donatore.

Il Magis ha così deciso di rivoluzionare il sistema di adozione a distanza cercando di costruire un solido rapporto tra chi dona e le singole comunità. Ciò ha un impatto immediato sulla vita dei beneficiari, ma non solo su di essi. A trarne vantaggio sono le comunità nel loro insieme che vengono aiutate a crescere nell’autonomia in modo responsabile e consapevole, utilizzando le risorse disponibili.

Al donatore viene chiesto un impegno costante che oltre a un contributo in denaro, sia fatto di curiosità, tempo per informarsi, attenzione ai più deboli. Si chiede inoltre di condividere questa sua scelta anche con amici, parenti: coinvolgersi per coinvolgere.

Da parte sua il Magis, per stringere ulteriormente i rapporti tra i donatori e i progetti di Sostegno a distanza (#progettokmzero, garantiti dai gesuiti in loco), offre un’informazione continua, tramite lettere ai donatori e mezzi di comunicazione, sullo stato dei progetti. Per i donatori che

Info: tel. 0669700327, email: sostegno.distanza@magisitalia.org

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni