MAGIS
rete delle missioni sostenute dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+
scuola informatica in brasile

Brasile. A scuola di informatica

Destinatario
In Brasile, il tasso di scolarità è del 73,2% per la fascia di età tra i 5 e i 17 anni. La frequenza delle scuole materne però è ancora minima; solo la metà dei bambini hanno l’opportunità di frequentarle e di questi l’81% proviene dalle famiglie che un reddito mensile superiore a due salari minimi, e si riduce al 37% nel caso di bambini poveri. Anche nella fascia tra i 7 e i 14 anni ci sono grandi disuguaglianze. Solo il 75% dei minori poveri frequentano le scuole dell’obbligo. E ancora si osserva un grande divario tra il nord-est e il sud-est: 73% e 95% rispettivamente. Il tasso di scolarità tra gli adolescenti dai 15 ai 17 anni è molto più basso: 57% per tutto il Brasile, di cui il 55% nel nord-est e 60% nel sud-est. Di questi solo il 40% dei provenienti da famiglie povere continuano gli studi.
La necessità di educazione per lo sviluppo sociale viene però acquistando sempre più valore e importanza. Il processo di globalizzazione dell’economia, alleato al rapido processo di cambiamento della società, causato dallo sviluppo di nuove tecnologie dell’informazione, della comunicazione e della produzione, provoca un vivace dibattito circa il ruolo della scuola nella formazione del futuro cittadino lavoratore. Pertanto la scuola assume un ruolo rilevante nel processo di inserimento dei giovani nel mercato del lavoro.
È questa una esigenza che si evidenzia in modo drammatico nella grande città di Bahia, sede di un costante flusso migratorio dovuto all’abbandono delle campagne da parte della popolazione, che si riversa nelle grandi città in cerca di «fortuna» negli alagados o favelas. Ciò è quanto succede continuamente a Salvador e a Feira de Santana.

Il partner
Il Centro di studi e assistenza pedagogica (Ceap) è una associazione senza fini di lucro, fondata nel 1993 in Salvador (Bahia, Brasile) da Domingos Mianulli, gesuita, e dalla professoressa Maria Ornelia da Silveira Marques. Attualmente è diretto dal professor Bruno Olivato con la costante consulenza dei due fondatori. Il Ceap è impegnato nella lotta all’analfabetismo attraverso: l’accompagnamento dei minori ripetenti del primo ciclo della scuola dell’obbligo delle scuole pubbliche e che vivono in situazioni di rischio dovute alle condizioni sociali delle loro famiglie; promuovere la formazione degli insegnanti del primo ciclo (dalla 1° alla 4° serie) della scuola dell’obbligo che lavorano nelle scuole dei quartieri più popolari di Salvador e di Feira de Santana; la formazione professionale dei giovani che si affacciano al mondo del lavoro.

Il progetto
In questo contesto, il Ceap, in collaborazione con il Magis, ha lanciato un progetto per la formazione gratuita di giovani professionisti nell’area delle tecnologie informatiche così da sviluppare la conoscenza nei sistemi operativi, nelle applicazioni aziendali, database e linguaggi di programmazione al fine di prepararli con competenze specifiche per potersi inserire nel mondo del lavoro che l’attuale società richiede.

Come contribuire
Vuoi contribuire anche tu? Per scoprire come puoi farlo, clicca qui (e non scordarti di mettere la causale «Progetto formazione informatica, Brasile»).

Informazioni

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni