MAGIS
rete delle missioni sostenute dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+
Nairobi

«Così uno slum di Nairobi ci ha cambiato»

Kenya

05 Feb 2018

A dicembre un gruppo di volontari ha vissuto un’esperienza nelle baraccopoli di Nairobi. Ospitiamo una testimonianza di quei giorni. Parole che raccontano di giorni densi di entusiasmo e impegno a favore degli altri.

Siamo sul volo di ritorno con il cuore colmo di emozioni e la testa piena di immagini e sorrisi. Per due settimane abbiamo lasciato le nostre vite quotidiane e ci siamo immersi in un’altra realtà, quella della vita di una comunità in una baraccopoli africana.
La particolarità del campo di volontariato a Nairobi con la Giacomogiacomo Onlus  e la Cvx-Lms è stata la condivisione di ogni momento della giornata tra lo slum di Bangladesh e il compound delle Evangelizing Sisters of Mary. La vita in comune ha creato un legame forte, leale e sincero tra noi volontari; una dinamica alla quale non sempre si è abituati nella vita ordinaria. Ognuno di noi, sia chi andava per la prima volta sia chi torna ogni anno, è partito con aspettative e la voglia di mettersi in gioco.

La coesione del gruppo ha permesso di raggiungere obiettivi importanti e molto soddisfacenti. La ricostruzione delle baracche dello slum ha dato a quattro famiglie alloggi più sicuri e solidi per affrontare l’inverno. La realizzazione di ventotto «orti nei sacchi» (orti costruiti in sacchi di plastica), la possibilità di avere verdure tutto l’anno.

Infine, l’attività di animazione, oltre a far giocare i bambini, si è posta un obiettivo più importante: trasmettere, divertendosi, un messaggio educativo. Perciò sono state lanciate per la prima volta le attività di disegno e di recitazione. Tutte e due hanno portato grandi soddisfazioni e hanno dimostrato che i bambini irrequieti e indisciplinati di Bangla sono altrettanto bravi a dedicarsi a un progetto che richiede impegno. Tutto questo lavoro non sarebbe stato possibile senza il dialogo tra i volontari e i social worker (assistenti sociali del posto) che sono stati di vitale importanza per raggiungere questi risultati.

Un momento cruciale per noi volontari è stato l’incontro con le «sister». Sister Mary e Fides (social worker) ci hanno raccontato la nascita della congregazione e la loro missione negli slum durante tutto l’anno tra cui l’accesso all’educazione e alla sanità, insieme all’economic empowerment delle famiglie. Quest’ultima attività ha permesso la nascita di un nuovo progetto in collaborazione con la nostra Onlus. Il progetto consiste nel formare 85 donne nella gestione di un business. Oltre alla formazione specifica, viene insegnato loro anche come gestire i risparmi familiari e come investirli nella loro attività. Alcune di noi hanno potuto già approfittare dei primi frutti delle attività delle «mamas» acquistando bellissimi vestiti su misura! Il dialogo con le «sister» è stato un momento importante per permetterci di contestualizzare il nostro contributo in una realtà molto più ampia.

Prima di partire per Nairobi, ogni volontario si era impegnato a riempire una valigia di materiali da usare per le attività sul posto (semi, palloncini, bolle di sapone, ecc.), ma nel viaggio di ritorno tutti hanno la consapevolezza che le valigie sono molto più cariche che all’andata. C’è chi, in valigia, mette le amicizie autentiche che ha creato in questo posto; chi la capacità di rendere felici con piccoli gesti e la volontà di trovare il bello nelle cose quotidiane; chi la voglia di trasmettere quello che ha ricevuto ai propri cari e chi la gratitudine per una lettura autentica del Vangelo.

Una cosa è certa: torniamo tutti un po’ diversi portando questa esperienza nella nostra vita attraverso un impegno concreto anche qui in Italia.
Giulia Riccardi

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni