MAGIS
rete delle missioni sostenute dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+
ragazze-centrafricane

Repubblica centrafricana. L’impegno continua. Aiutaci anche tu

La Porta santa si è chiusa. L’Anno santo è terminato. Ma la misericordia non va in soffitta. E tanto meno la solidarietà. Questo Anno santo ha portato alla ribalta il dramma che dal 2014 sta vivendo la Repubblica centrafricana. Il 29 novembre 2015, Papa Francesco ha voluto aprire la Porta santa nella cattedrale della capitale del Paese. «Bangui diviene la capitale spirituale del mondo – ha dichiarato il Pontefice in quell’occasione -. L’Anno Santo della Misericordia viene in anticipo a questa terra. È una terra che soffre da diversi anni per l’odio, l’incomprensione, la mancanza di pace».

In questo anno, il Magis non solo ha continuato a sostenere i progetti che aveva avviato negli anni precedenti, ma ne ha avviati altri. E, spenti i riflettori del Giubileo, il Magis ha deciso di non lasciare il Paese, ma di continuare il suo impegno nei campi dell’istruzione e dell’educazione alla pace. Soprattutto in un momento, come quello attuale, in cui il Paese sta vivendo una recrudescenza delle violenze.

Ed è per questo che il Magis chiede agli amici di sostenere i progetti legati alla Repubblica centrafricana. In questo modo si offre un contributo alla rinascita di un Paese che ha toccato il fondo ma, grazie alle sue grandi energie, è pronto a risalire la china.

I nostri progetti
Accompagnamento psicosociale ai giovani affetti da Hiv
Promuovere l’educazione a Bambari e Bangui
Educhiamo alla pace

Il tuo aiuto può quindi essere importante! Sostieni il Centrafrica

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni