MAGIS
rete delle missioni sostenute dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+
ragazzi di strada

Un rifugio per aiutare i ragazzi di strada

Camerun

23 Ott 2017

La madre lo ha rifiutato. Il padre lo ha cacciato da casa. Non si trovava bene con la famiglia adottiva che lo aveva preso con sé. Per Mbamba non rimaneva che una vita di strada. A 9 anni, solo, inizia a vagabondare per i quartieri di Yaoundé (Camerun). La sua vita si trascina tra un furto e un raggiro. Finché un giorno viene massacrato di botte. Ha cercato di rubare qualche frutto da un banco del mercato e il proprietario non ha avuto pietà di lui. Sulla sua strada però ha trovato i volontari del Foyer de l’Esperance, un’istituzione fondata 40 anni fa da Yves Lescanne, un fratello gesuita, che lavorava nel carcere centrale di Yaoundé. In quarant’anni, dal Foyer sono passati centinaia di ragazzini come Mbamba. Grazie a volontari, laici e religiosi che hanno creduto profondamente nel progetto, questi ragazzi sono riusciti a uscire dal trauma della vita vagabonda nelle strede e a riprendere in mano il loro destino.

Gli operatori del Foyer mantengono una presenza attiva nelle strade in cui vivono i ragazzi e le ragazze e li invitano in appositi centri nei quali ascoltano i loro problemi e li aiutano nelle loro esigenze più immediate (vestiti, cibo, servizi igienici, ecc.). Nella casa Fratel Yves Lescanne vengono poi accolti i giovani dai 7 ai 17 anni in modo che possano essere reinseriti nella vita normale. Qui vengono accolti per periodi che possono variare da pochi giorni fino a quattro-cinque anni.

Il Foyer sostiene anche i ragazzi che vivono o hanno vissuto la terribile esperienza del carcere. Un’équipe di educatori opera nel carcere minorile di Youndé dove tiene corsi scolastici(dall’alfabetizzazione fino al diploma che vengono frequentati da almeno 130 ragazzi ogni giorno. Per chi viene scarcerato, nel Centro Arca di Noè, il Foyer offre poi corsi professionali per insegnare loro una mestiere che garantisca un futuro più sereno ai giovani.

Il Foyer, infine, oltre a prendersi cura dei bambini, è impegnato a stimolare la collaborazione di istituzioni pubbliche e private affinché si impegnino a rimuovere le cause del fenomeno, sempre più preoccupante, dei bambini di strada, vittime della società in generale e della famiglia in particolare.
Da anni, il Magis, grazie a un sostegno a distanza, sostiene questo progetto, oggi coordinato dal gesuita Alfonso Ruiz.

Info: tel. 06.6970.0327 – Email: sostegno.distanza@magisitalia.org

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni