MAGIS
rete delle missioni sostenute dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+
pannelli solari in africa

Nel liceo di Sarh, Internet arriva grazie al sole

Ciad

14 Mar 2017

Sarà il solare a risolvere i problemi energetici dell’Africa? Difficile dirlo, la cosa certa è che il potenziale c’è e, se ben sfruttato, potrebbe, insieme ad altre fonti, offrire un contributo importante alla crescita del continente.

Attualmente la situazione energetica nel continente è pessima. Il 68% della popolazione (pari a circa 600 milioni di persone) non ha un collegamento elettrico. L’Africa sconta l’assenza di centrali, la mancanza di una rete affidabile, l’insufficienza della manutenzione degli impianti. Le risorse ci sarebbero. Sul territorio sono presenti ricchi giacimenti di petrolio e di uranio. Risorse che, per decenni, hanno alimentato lo sviluppo dell’industria occidentale.

Ma l’Africa ha le potenzialità anche per lo sviluppo di energie alternative e rinnovabili. In primis, il sole. Si calcola che circa l’80% del territorio africano sia irradiato da 2.000 kw all’ora per metro quadrato. Ciò significa che uno o più impianti solari coprissero lo 0,3% della superficie del Nord Africa, si ricaverebbe l’energia elettrica necessaria a coprire il fabbisogno dell’intera Unione europea. Corrente che potrebbe essere utilizzata sia per le comunità locali, sia per grandi impianti (come quelli di desalinizzazione).

Anche il Magis, che da sempre crede in uno sviluppo rispettoso dell’ambiente, sta investendo nell’energia solare. In Ciad ha lanciato un progetto per finanziare l’acquisto e l’installazione di 25 pannelli solari (insieme al materiale necessario per farli funzionare) nel liceo di Saint Charles Lwanga a Sarh. Ciò metterà a disposizione dell’istituto una quantità costante di energia rinnovabile e a basso costo (riducendo così la bolletta energetica). Grazie a questo impianto sarà possibile svincolarsi dalla rete elettrica nazionale che non è in grado di assicurare un flusso costante di energia e di far funzionare a pieno regime la sala computer (attrezzata con 25 macchine). Nella sala i ragazzi possono frequentare corsi di informatica e possono accedere alla rete Internet. Servizi di cui possono usufruire anche docenti e non docenti.

Il progetto è in corso e puoi sostenerlo anche tu. Come? Per saperlo, clicca qui.

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni