MAGIS
rete delle missioni sostenute dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+
Pozzo in Ciad

Le microdighe che combattono la siccità

Ciad

18 Mag 2017

Le precipitazioni sono scarse e violente. Quando piove, l’acqua scivola via senza penetrare nel suolo ed erodendo la parte fertile del terreno. Per i contadini del Guera (Ciad), il clima è una dannazione. La pioggia è l’unica fonte idrica sulla quale possono fare conto, ma ogni anno è una scommessa. Se non piove, o se le piogge sono ridotte, non si può coltivare. In alcune aree, l’anno scorso, i contadini hanno potuto lavorare solo tre mesi su dodici per colpa della siccità. Gli scarsi raccolti significano povertà per intere comunità. Molti, per fuggire a questo ciclo perverso, lasciano la propria comunità ed emigrano.

Alcuni contadini però hanno reagito. Riuniti in un’associazione che si chiama «Amtine» («La nostra acqua»), hanno iniziato a costruire barriere e dighe. L’obiettivo è trattenere l’acqua in modo che possa permeare nel terreno e alimentare le falde e, di conseguenza, i pozzi. Dal 1975 al 2015 sono state costruite 116 micro barriere che hanno garantito acqua a 106 pozzi. Sono inoltre state realizzate microdighe che hanno permesso di recuperare 150 ettari di terreno abbandonato. Dove sono state realizzate queste opere è aumentata in quantità e qualità la produzione di cereali. È stato inoltre possibile coltivare ortaggi. Così è migliorata anche la dieta che si è fatta più ricca e più equilibrata.

Nell’ottobre 2016, il Magis ha deciso di sostenere lo sforzo di questa associazione con un donazione che permetterà di costruire una microdiga che garantirà il rifornimento idrico ai pozzi di una decina di villaggi. I lavori sono già iniziati e termineranno in agosto. Ma serve anche il tuo contributo. Dona ora!

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni