MAGIS
rete delle missioni sostenute dalla Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+
Aids

L’Aids uccide. Il Magis lavora alla prevenzione

Centrafrica

13 Apr 2017

L’Aids uccide ancora. In Occidente, dove esistono ormai farmaci che tengono sotto controllo il virus, dell’epidemia non si parla più. In Africa, la diffusione e la mortalità sono ancora altissime. Secondo l’ultimo rapporto di UnAids, l’agenzia Onu che si occupa del virus, le più colpite sono le giovani tra i 15 e i 24 anni. Esse rappresentano il 25% di tutte le nuove infezioni, pur essendo l’11% della popolazione.

Da qui la necessità di effettuare test per verificare il contagio e curare i malati con i farmaci antiretrovirali. L’UnAids si è posto, entro il 2020, l’obiettivo 90-90-90: il 90% delle persone che hanno contratto il virus deve poter avere accesso ai test, 90% deve poter avere accesso alle cure, il 90% deve ricevere un trattamento che riduca la carica virale.

In questo contesto, da anni i gesuiti africani sono impegnati, attraverso la rete Ajan, in un lavoro di informazione e di formazione. Anche il Magis si è assunto questo impegno e, in diversi Paesi, lavora insieme ai ragazzi per creare una maggiore coscienza del virus. Tra questi Paesi c’è il Centrafrica.

Qui la situazione è complicata dall’instabilità politica provocata dalla guerra civile. Il 2,5% della popolazione della capitale Bangui è sieropositivo. I giovani non conoscono i metodi di prevenzione e non sono consapevoli del valore della sessualità. Per questo motivo, il centro educativo dei gesuiti (CIEE) dal 2015 e in stretta collaborazione con il Magis, ha lanciato un progetto di formazione, sensibilizzazione e accompagnamento coinvolgendo un gruppo di 150 giovani volontari impegnati non solo nelle sessioni di sensibilizzazione presso scuole e università, ma si sono messi a disposizione di altri giovani coetanei affetti dal virus prestando assistente psico-sociale e spirituale.

Il progetto è in corso. Servono aiuti. Anche tu puoi darci una mano.
Dona ora, clicca qui.

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni